Anna Curir

.

Anna Curir, laurea in Matematica con una tesi di Astronomia, dal 1979 lavora come Astronomo presso l’Osservatorio Astrofisico di Torino. Trascorre lunghi periodi presso il Dipartimento di Astrofisica dell’Università di Oxford.
Le sue ricerche riguardano le Cosmologie Relativistiche, i Buchi Neri, la formazione e la dinamica delle Galassie, le proprietà dinamiche e chimiche della Via Lattea, la storia della Astronomia. Ama occuparsi di divulgazione scientifica ed è autrice di un libro divulgativo sui buchi neri, "Astri Collassati" (Il Castello, 1985) e di uno sulle galassie, "Il DNA delle Galassie" (Ute Libri, 2013).
Da sempre interessata alle neuroscienze e alla psicoanalisi, consegue la Laurea Magistrale in Scienze della Mente. Iscritta all’ordine degli psicologi del Piemonte, ha pubblicato articoli relativi alla psicologia della ricerca scientifica nelle riviste: Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura, Sapere e Psicologi a Confronto.
Nel 2012 è uscito il suo libro "I processi psicologici della scoperta scientifica. L’armoniosa complessità del mondo" (Kim Williams Books), che indaga i meccanismi mentali di chi lavora nello studio della natura, per avvicinarli a quelli di chi analizza il mondo interiore. Una seconda edizione di tale libro è uscita nel 2014 e nel 2015 è uscita per le edizioni Harmattan la traduzione francese: "Les processus psychologiques de la découverte scientifique".
Sull’argomento del suo nuovo libro sulla terza cultura, oggetto della nuova proposta editoriale, è appena stato pubblicato un articolo dell’autrice sul numero di agosto della rivista ‘Multiverso’ (editrice Universitaria Udinese)

Visualizza carrello “L’emergere della Terza Cultura e la mutazione letale (A. Curir)” è stato aggiunto al tuo carrello.

Visualizzazione del risultato