E se fossi morto? (M. Dibo)

«Se vivi in Siria, la mor­te può col­pir­ti in ogni momen­to: puoi esse­re arre­sta­to, esse­re col­pi­to da una bom­ba, spa­ri­re in uno dei tene­bro­si sot­ter­ra­nei dei ser­vi­zi segre­ti, con­si­de­ra­ti tra le pri­gio­ni più infa­mi del mondo…»

«Se vivi in Siria, la mor­te può col­pir­ti in ogni momen­to: puoi esse­re arre­sta­to, esse­re col­pi­to da una bom­ba, spa­ri­re in uno dei tene­bro­si sot­ter­ra­nei dei ser­vi­zi segre­ti, con­si­de­ra­ti tra le pri­gio­ni più infa­mi del mondo…»