Anna Curir

.

 

Anna Curir, lau­rea in Mate­ma­ti­ca con una tesi di Astro­no­mia, dal 1979 lavo­ra come Astro­no­mo pres­so l’Osservatorio Astro­fi­si­co di Tori­no. Tra­scor­re lun­ghi perio­di pres­so il Dipar­ti­men­to di Astro­fi­si­ca dell’Università di Oxford.
Le sue ricer­che riguar­da­no le Cosmo­lo­gie Rela­ti­vi­sti­che, i Buchi Neri, la for­ma­zio­ne e la dina­mi­ca del­le Galas­sie, le pro­prie­tà dina­mi­che e chi­mi­che del­la Via Lat­tea, la sto­ria del­la Astro­no­mia. Ama occu­par­si di divul­ga­zio­ne scien­ti­fi­ca ed è autri­ce di un libro divul­ga­ti­vo sui buchi neri, “Astri Col­las­sa­ti” (Il Castel­lo, 1985) e di uno sul­le galas­sie, “Il DNA del­le Galas­sie” (Ute Libri, 2013).
Da sem­pre inte­res­sa­ta alle neu­ro­scien­ze e alla psi­coa­na­li­si, con­se­gue la Lau­rea Magi­stra­le in Scien­ze del­la Men­te. Iscrit­ta all’ordine degli psi­co­lo­gi del Pie­mon­te, ha pub­bli­ca­to arti­co­li rela­ti­vi alla psi­co­lo­gia del­la ricer­ca scien­ti­fi­ca nel­le rivi­ste: Gior­na­le Sto­ri­co del Cen­tro Stu­di di Psi­co­lo­gia e Let­te­ra­tu­ra, Sape­re e Psi­co­lo­gi a Confronto.
Nel 2012 è usci­to il suo libro “I pro­ces­si psi­co­lo­gi­ci del­la sco­per­ta scien­ti­fi­ca. L’armoniosa com­ples­si­tà del mon­do” (Kim Wil­liams Books), che inda­ga i mec­ca­ni­smi men­ta­li di chi lavo­ra nel­lo stu­dio del­la natu­ra, per avvi­ci­nar­li a quel­li di chi ana­liz­za il mon­do inte­rio­re. Una secon­da edi­zio­ne di tale libro è usci­ta nel 2014 e nel 2015 è usci­ta per le edi­zio­ni Har­mat­tan la tra­du­zio­ne fran­ce­se: “Les pro­ces­sus psy­cho­lo­gi­ques de la décou­ver­te scientifique”.
Sull’argomento del suo nuo­vo libro sul­la ter­za cul­tu­ra, ogget­to del­la nuo­va pro­po­sta edi­to­ria­le, è appe­na sta­to pub­bli­ca­to un arti­co­lo dell’autrice sul nume­ro di ago­sto del­la rivi­sta ‘Mul­ti­ver­so’ (edi­tri­ce Uni­ver­si­ta­ria Udinese)

Visualizzazione del risultato