Fuori

.
«Fuo­ri» è la pri­ma col­la­na del Siren­te, inau­gu­ra­ta nel dicem­bre del 2007. È una col­la­na aper­ta che pre­sen­ta auto­ri stra­nie­ri di rico­no­sciu­to valo­re ma scar­sa­men­te o per nul­la noti in Ita­lia e fa cono­sce­re al pub­bli­co esor­dien­ti che scri­vo­no in lin­gua ita­lia­na. La col­la­na ha una for­te iden­ti­tà gra­fi­ca ispi­ra­ta alla teo­ria bor­ge­sia­na del libro cir­co­la­re, con la pri­ma pagi­na o l’incipit del testo in pri­ma di coper­ti­na e l’immagine – foto, dise­gno o ela­bo­ra­zio­ne gra­fi­ca – in quar­ta. A ispi­ra­re que­sta scel­ta è l’esigenza di dare mag­gio­re rilie­vo alla par­te più impor­tan­te di un libro: il testo. La col­la­na con­ta nove tito­li e otto auto­ri, tra cui quat­tro cana­de­si, un fran­ce­se e tre ita­lia­ni. Ad apri­re le dan­ze è il pri­mo roman­zo scrit­to dall’artista e per­for­mer cana­de­se Nor­man Naw­roc­ki; l’ultimo testo pub­bli­ca­to è il roman­zo d’esordio del­lo scrit­to­re bas­sa­ne­se Bep­pi Chiup­pa­ni. Tra i pro­get­ti in can­tie­re, il ritor­no di Nor­man Naw­roc­ki con un avvin­cen­te roman­zo sto­ri­co, un rac­con­to epi­co su cen­to­ren­ta anni di sto­ria ita­lia­na.

  1. Nor­man Naw­roc­ki, “