Lorenzo Pompeo

.

 

Loren­zo Pom­peo (Roma 1968) si è lau­rea­to all’università di Roma La Sapien­za con una tesi di com­pa­ra­ti­sti­ca rus­so polac­ca (“La rice­zio­ne dell’opera di Dostoe­v­skij in Polo­nia dal 1882 al 1914”), sta ter­mi­nan­do un dot­to­ra­to in Sla­vi­sti­ca pres­so la sud­det­ta uni­ver­si­tà, con una tesi sul pre­di­ca­to­re ucrai­no del XVII seco­lo Joan­ni­kij Galjatovs’kyj e ha all’attivo una tren­ti­na di pub­bli­ca­zio­ni, tra le qua­li un dizio­na­rio ita­lia­no-ucrai­no, una rac­col­ta di favo­le ucrai­ne, oltre a nume­ro­si stu­di sul vari aspet­ti di alcu­ne cul­tu­re sla­ve dal XVI seco­lo ai gior­ni nostri (in par­ti­co­la­re ha rivol­to la sua atten­zio­ne alle cul­tu­re rus­sa, polac­ca e ucrai­na). Per la casa edi­tri­ce Besa di Lec­ce ha tra­dot­to (2003) “Mosko­v­ja­da”, di Jurij Andru­kho­vyč, in asso­lu­to il pri­mo roman­zo di uno scrit­to­re con­tem­po­ra­neo ucrai­no stam­pa­to in Italia.

Visualizzazione del risultato