Clementi pensieri dal carcere1′ di lettura

(da Il Mat­ti­no, Cul­tu­ra Napo­li del 07/03/2008)

Si inti­to­la «Pen­sie­ri dal car­ce­re» il libro di Pier­re Clé­men­ti, usci­to in Fran­cia nel 1973 e ora pub­bli­ca­to in ita­lia­no gra­zie alla casa edi­tri­ce Il Siren­te de L’Aquila (pagg. 143, euro 12,50), che sarà pre­sen­ta­to oggi a Napo­li, pres­so la libre­ria L’ibrido di via San Seba­stia­no. Figu­ra-sim­bo­lo del­la ribel­lio­ne, del­la tra­sgres­sio­ne e dell’anticonformismo, Clé­men­ti (mor­to a 57 anni nel 1999) ebbe una vita alquan­to spe­ri­co­la­ta. Inter­pre­te negli anni ’60-’70 di film in cui diven­ne un’icona del­la con­tro­cul­tu­ra, nel decen­nio tra il 1961 (quan­do sbar­cò alla Sta­zio­ne Ter­mi­ni a Roma) fino al 1971, quan­do fu arre­sta­to per deten­zio­ne di dro­ga, tra­scor­se più tem­po in Ita­lia che in Francia.

0
  ARTICOLI RECENTI

Aggiungi un commento