Ernesto Pagano1′ di lettura

Ernesto Pagano 

Erne­sto Paga­no appro­da al Cai­ro nel 2005 con l’intenzione di impa­ra­re l’arabo del­la gen­te comu­ne, oltre all’arabo del Cora­no, stu­dia­to per anni all’università.
Ini­zia a fare cono­scen­za col pae­se pro­prio attra­ver­so le lun­ghe chiac­chie­ra­te coi tas­si­sti, rap­pre­sen­tan­ti del­le più sva­ria­te tona­li­tà di colo­re del­la socie­tà egi­zia­na. Allo stes­so tem­po, inte­ra­gi­sce con l’Egitto attra­ver­so la sua atti­vi­tà di ricer­ca in cam­po islamologico.
Dopo la lau­rea, fa ritor­no al Cai­ro come col­la­bo­ra­to­re dell’ufficio stam­pa all’Ambasciata Ita­lia­na. In segui­to ini­zia a lavo­ra­re per una Ong ita­lia­na come con­su­len­te per le atti­vi­tà culturali.
È in que­sto fran­gen­te che cura e tra­du­ce una rac­col­ta di sto­rie popo­la­ri egi­zia­ne edi­ta da un pic­co­lo edi­to­re sar­do, col­la­bo­ra con gior­na­li­sti egi­zia­ni per la pro­du­zio­ne di tra­smis­sio­ni radio indi­pen­den­ti, fa il for­ma­to­re di migran­ti anal­fa­be­ti, col­la­bo­ra come auto­re, inter­pre­te e fixer alla rea­liz­za­zio­ne di un docu­men­ta­rio sul­la mega­lo­po­li Cai­ro pro­dot­to da Raitre.
Attual­men­te  scri­ve d’Egitto, di Islam e di Medio Orien­te in varie testa­te car­ta­cee e online.
Si dice che chi beve l’acqua del Nilo è desti­na­to a rima­ne­re lega­to all’Egitto per tut­ta la vita. For­se Erne­sto l’ha bevu­ta sen­za accor­ger­se­ne, visto che da ormai tre anni rima­ne anco­ra­to alla ter­ra del gran­de fiu­me sen­za nes­su­na inten­zio­ne di fare ritor­no a casa.”

PER ULTERIORI INFO SULLATTIVITÀ DI ERNESTO:
@ er_pagano@yahoo.it

3
  ARTICOLI RECENTI

Commenti

Aggiungi un commento


  1. PUB » Cenere sotto il tappeto  settembre 19, 2011
  2. PUB » Altri arabi  settembre 19, 2011
  3. Altri arabi « PUB  dicembre 2, 2011