Khaled Al Khamissi presenta “Taxi” alla Settimana della lingua italiana

Martedì 4 novembre 2008, alle ore 19.30 presso l’Istituto Italiano di Cultura a Il Cairo viene presentato il libro “Taxi. Le strade del Cairo si raccontano“, nell’ambito della Settimana della lingua italiana, con la partecipazione dell’autore Khaled Al Khamissi e dell’editore il Sirente. A seguire verrà proiettato il film “Driving to Zigzigland“.

Un libro dedicato «Alla vita che abita nelle parole della povera gente.» 

L’evento sarà un occasione unica di scambio e interazione tra cultura italiana, egiziana e araba. La particolarità della traduzione italiana trascinerà i partecipanti per le strade e le piazze del meridione italiano.

IL LIBRO. “Taxi” è un viaggio nella sociologia urbana della capitale egiziana attraverso le voci dei tassisti. Una raccolta di storie brevi che raccontano sogni, avventure filosofiche, amori, bugie, ricordi e politica. I tassisti egiziani, a cui da voce il promettente Khaled Al Khamissi, sono degli amabili cantastorie che con disinvoltura conducono il lettore in un dedalo di realtà e poesia che è l’Egitto dei nostri giorni. «Taxi è un articolata e divertente critica alla società e alla politica egiziana» dice Mark Linz, direttore dell’Università Americana al Cairo, «è unico nel suo genere perché usa una buona dose di humor per trattare argomenti a cui solitamente gli egiziani riservano un’estrema serietà.»

Primo libro di Khaled Al Khamissi Taxi in Egitto è diventato un best-seller, ristampato 9 volte nell’arco di un anno, oltre 90.000 copie vendute in Egitto, paese in cui 3000 copie sono considerate un successo. 58 storie brevi che l’autore ha collezionato conversando con i tassisti della megalopoli egiziana tra il 2005 e il 2006. Il diluvio di parole che emettono gli autisti è spontaneo e disordinato e sommerge il lettore regalandogli varie prospettive da cui guardare l’Egitto. L’essere umano è alla base di questo libro, ‘l’uomo della strada’ con parole semplici e chiare esprime i suoi timori, dubbi, pareri e critiche sul piano politico, economico e sociale, dell’Egitto, ma anche del mondo arabo.

La “Settimana della Lingua Italiana nel mondo”, che ha visto il suo esordio nel 2001 è giunta ormai alla sua ottava edizione. Il tema della manifestazione sara’ quest’anno “L’Italiano in piazza”, un itinerario virtuale attraverso le citta’ piu’ importanti di Italia per raccontare la storia linguistica e culturale del nostro Paese, individuando proprio nella piazza non solo il luogo architettonico, ma il teatro di ogni aspetto della vita quotidiana e il centro catalizzatore dell’attività politica, culturale e artistica. Dunque una storia della piazza che e’ anche storia delle tradizioni linguistiche italiane, dalla loro fioritura dialettale fino all’italiano come lingua nazionale.

L’autore sarà in Italia per un tour di presentazioni dal 29 novembre all’8 dicembre. Per saperne di più su Taxi e Khaled Al Khamissi e conoscere le date delle presentazioni: http://www.sirente.it/9788887847147/taxi-khaled-al-khamissi.html

PROGRAMMA:

Ore 19.30 Teatro dell’Istituto Italiano di Cultura
Presentazione della traduzione in lingua italiana del libro Taxi di Khaled El Khamissi alla presenza dell’autore e dell’editore (il Sirente). Taxi, un best-seller con oltre 95.000 copie vendute in Egitto, è un viaggio nella sociologia urbana della capitale egiziana attraverso le voci dei tassisti.
Khaled El Khamissi, giornalista, regista e produttore, presenta ironicamente la sua città affrontando allo stesso tempo tematiche importanti quali la politica, l’economia, l’istruzione e la sanità.

Segue rinfresco

Ore 20.00 Teatro dell’Istituto Italiano di Cultura
Proiezione del film “Driving to Zigzigland” (Usa/Palestina 2006, 90 min.). Viaggio di un taxi californiano ironico ma amaro: uno spaccato della società occidentale vista con gli occhi di un arabo. Un tassista palestinese di Los Angeles è costretto a dimostrare di non essere un terrorista dopo gli eventi dell’11 settembre ritrovandosi nelle situazioni più paradossali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.