Librerie fiduciarie

Dal 2016 il Siren­te ade­ri­sce alle seguen­ti piat­ta­for­me di librie­rie indipendenti.

Booklet News

Gran­de distri­bu­zio­ne e gran­di case edi­tri­ci sono ormai la stes­sa cosa. In una filie­ra asfis­sian­te, l’editore, il distri­bu­to­re e, infi­ne, il libra­io del­la gran­de cate­na, sono inter­pre­ta­ti dal­lo stes­so atto­re, in gra­do di deter­mi­na­re qua­si per inte­ro l’offerta edi­to­ria­le, anche quel­la del­le pic­co­le real­tà indi­pen­den­ti. In que­sto cir­cui­to sen­za usci­ta, i pic­co­li edi­to­ri e i librai paga­no una sala­tis­si­ma tas­sa di pre­sen­za che ne mina indi­pen­den­za e libe­ra scel­ta. Se la ven­di­ta onli­ne sta sosti­tuen­do ine­so­ra­bil­men­te le gran­di cate­ne – un poten­zia­le clien­te non tro­va più dif­fe­ren­ze tra com­pra­re un libro in un super­mer­ca­to pagan­do­lo alla cas­sa come uno yogurt oppu­re sce­glier­se­lo sul web – allo­ra il ruo­lo del libra­io nell’accompagnare il let­to­re negli acqui­sti può e deve tor­na­re a esse­re cen­tra­le. La nostra idea e la nostra pro­po­sta, nasco­no anche da que­ste riflessioni.

Sia­mo tre librai e un edi­to­re che duran­te la loro plu­rien­na­le espe­rien­za nei rispet­ti­vi lavo­ri si sono resi con­to che qual­co­sa non anda­va. La sen­sa­zio­ne era simi­le a quel­la che si ha quan­do si cer­ca di risa­li­re un fiu­me con una bar­ca a remi. Era come se si lavo­ras­se con­tro­cor­ren­te. Da li’ si sono cer­ca­ti di ana­liz­za­re i pro­ble­mi che crea­no que­sta situa­zio­ne e ci sia­mo con­vin­ti che la crea­zio­ne di una rete comu­ne di edi­to­ri, librai e blog­ger, la riva­lu­ta­zio­ne del con­to depo­si­to come modo miglio­re per dif­fon­de­re il libro sul ter­ri­to­rio, la lot­ta comu­ne con­tro una leg­ge sba­glia­ta che rego­la­men­ta il mer­ca­to del libro, una piat­ta­for­ma comu­ne per la gestio­ne del­le movi­men­ta­zio­ni e una pro­mo­zio­ne atti­va del libro in cui tut­ti pos­so­no par­te­ci­pa­re fos­se­ro le solu­zio­ni a gran par­te del pro­ble­ma. Cosi’, sfrut­tan­do le rela­ti­ve espe­rien­ze di ognu­no abbia­mo ini­zia­to a lavo­ra­re con pas­sio­ne al pro­get­to che ha come obiet­ti­vo la crea­zio­ne di tut­to que­sto e che e’ sicu­ra­men­te il piu’ gran­de che nes­su­no di noi abbia mai osa­to pensare.

Segnaliamo inoltre…

…le libre­rie che garan­ti­sco­no ampiez­za di assor­ti­men­to del cata­lo­go del­la nostra casa edi­tri­ce. La qua­li­fi­ca di libre­ria fidu­cia­ria non com­por­ta nes­sun cer­ti­fi­ca­to di qua­li­tà esclu­si­ve, pro­po­ne piut­to­sto un sug­ge­ri­men­to a tut­ti quei let­to­ri che spes­so non rie­sco­no a repe­ri­re con faci­li­tà libre­rie ben for­ni­te di nostri tito­li e a usu­frui­re di infor­ma­zio­ni pun­tua­li e attendibili.

Libreria Griot, Roma

La Libre­ria GRIOT nasce nel giu­gno del 2006 con lo sco­po di pro­muo­ve­re la pro­du­zio­ne let­te­ra­ria e intel­let­tua­le di auto­ri afri­ca­ni e del­la dia­spo­ra, in quan­to espres­sio­ne di cul­tu­re trans­na­zio­na­li e di nuo­ve ine­di­te iden­ti­tà cosmo­po­li­te. La Libre­ria GRIOT è un luo­go di incon­tro e di rifles­sio­ne dove ogni set­ti­ma­na è pos­si­bi­le ascol­ta­re per­so­na­li­tà di spic­co del mon­do del­la cul­tu­ra, un luo­go che met­te in rete, fa cono­sce­re e dia­lo­ga­re i tan­ti pro­ta­go­ni­sti del­la cit­tà inter­cul­tu­ra­le. Nel cor­so degli anni, GRIOT si è impo­sta non solo come la pri­ma libre­ria in Ita­lia inte­ra­men­te dedi­ca­ta alla cul­tu­ra dell’Africa e del­la dia­spo­ra, alle let­te­ra­tu­re del e sul Medio Orien­te, e insie­me all’antropologia alla coo­pe­ra­zio­ne, ma anche come un pun­to di rife­ri­men­to per tut­ti colo­ro che cre­do­no che la cono­scen­za sia uno stru­men­to per cam­bia­re la socie­tà ed allar­gar­ne gli oriz­zon­ti. Il cata­lo­go del­la libre­ria GRIOT è in con­ti­nua evo­lu­zio­ne ed offre cir­ca due­mi­la­cin­que­cen­to tito­li di let­te­ra­tu­ra e sag­gi­sti­ca in varie lin­gue dispo­ni­bi­li tra­mi­te lo Shop onli­ne. Ad acco­glier­vi in libre­ria (dal mar­te­di alla dome­ni­ca) e a con­si­gliar­vi appas­sio­nan­ti let­tu­re, tro­ve­re­te Desi­rée Biz­zar­ri, Giu­lia Riva, Ceci­lia Draic­chio e Giu­sy Muz­zo­pap­pa. Pres­so la Libre­ria GRIOT è pos­si­bi­le orga­niz­za­re incon­tri, dibat­ti­ti, con­fe­ren­ze stam­pa, ma anche feste e ape­ri­ti­vi con piat­ti tipi­ci afri­ca­ni. Per mag­gio­ri infor­ma­zio­ni e pre­ven­ti­vi, con­tat­ta­te­ci allo 06 58 33 41 16 o via e-mail info@libreriagriot.it.