NonnaDiciannove e il segreto del sovietico
NonnaDiciannove e il segreto del sovietico

NonnaDiciannove e il segreto del sovietico (Ondjaki)

 15,00

SCHEDA LIBRO | EBOOK
TRADUZIONE DAL PORTOGHESE DI LIVIA APA

Vincitore nel 2010 del prestigioso premio letterario Jabuti, "NonnaDiciannove e il segreto del sovietico" sancisce la maturità artistica di uno dei più significativi scrittori in lingua portoghese, vincitore nel 2013 del Premio Saramago.

Ondjaki

L’esplosione sve­gliò per­si­no gli uccel­li addor­men­ta­ti sugli albe­ri e i len­ti pesci del mare – accad­de­ro colo­ri di un car­ne­va­le mai visto, gial­lo mischia­to con un ros­so a fin­ger­si aran­cio­ne in un ver­de azzur­ra­to, luc­ci­chii che imi­ta­va­no la for­za del­le stel­le diste­se sul cie­lo e un rumo­re tipo guer­ra degli aerei Mig. Era pro­prio una bel­la esplo­sio­ne per­ché con­ti­nua­va nel rumo­re di quei colo­ri che i nostri occhi guar­da­ro­no e non dimen­ti­ca­ro­no mai più. 

Luan­da, Pra­ia Do Bispo. In un tem­po impre­ci­sa­to tra l’Angola post­co­lo­nia­le e l’età dell’oro del­la fan­ciul­lez­za, due bam­bi­ni han­no una mis­sio­ne: far sal­ta­re in aria il Mau­so­leo del Com­pa­gno Pre­si­den­te Ago­sti­no Nhe­to, la cui costru­zio­ne minac­cia di sgom­be­ro gli abi­tan­ti del­le stra­de vici­ne. Sul­lo sfon­do di un Pae­se segna­to dai con­flit­ti suc­ces­si­vi all’indipendenza e sot­to l’influenza sovie­ti­ca e cuba­na, Ond­ja­ki fil­tra attra­ver­so lo sguar­do di un bam­bi­no le trac­ce del disor­di­ne; inven­tan­do una lin­gua impos­si­bi­le, infan­ti­le e col­ta allo stes­so tem­po, rifor­mu­la la real­tà sto­ri­ca di un quar­tie­re del­la capi­ta­le ango­la­na in una vera e pro­pria “comu­ni­tà alter­na­ti­va” in cui si svi­lup­pa­no rela­zio­ni socia­li tra ango­la­ni, cuba­ni e sovie­ti­ci carat­te­riz­za­te da crea­ti­vi­tà, avven­tu­ra, com­pas­sio­ne – e infi­ne riscat­to. Vin­ci­to­re nel 2010 del pre­sti­gio­so pre­mio let­te­ra­rio Jabu­ti, Non­na­Di­cian­no­ve e il segre­to del sovie­ti­co san­ci­sce la matu­ri­tà arti­sti­ca di uno dei più signi­fi­ca­ti­vi scrit­to­ri in lin­gua por­to­ghe­se, vin­ci­to­re nel 2013 del Pre­mio Sara­ma­go.

Auto­re / Author


Ondjaki

Ond­ja­ki

Ond­ja­ki è nato a Luan­da nel 1977, si è for­ma­to a Lisbo­na e vive a Rio de Janei­ro. Auto­re di cin­que roman­zi e tre rac­col­te di rac­con­ti, di diver­se volu­mi di poe­sia e di rac­con­ti per l’infanzia, ha inol­tre rea­liz­za­to un docu­men­ta­rio sul­la pro­pria cit­tà nata­le (“May Cher­ries Grow”). Già vin­ci­to­re di pre­mi let­te­ra­ri auto­re­vo­li, tra cui il Grin­za­ne for Afri­ca (2008) ‚lo Jabu­ti (2010) e il Pre­mio Sara­ma­go (2013), i suoi lavo­ri sono sta­ti tra­dot­ti in otto lin­gue. “Non­na­Di­cian­no­ve e il segre­to del sovie­ti­co” è il suo quar­to volu­me pub­bli­ca­to in Ita­lia.

Ond­ja­ki was born in Luan­da in 1977 and is one of the most pro­mi­sing young Por­tu­gue­se-lan­gua­ge wri­ters in Afri­ca. After stu­dy­ing socio­lo­gy, he now works on various cine­ma and film pro­jec­ts. Ond­ja­ki has alrea­dy been awar­ded a num­ber of impor­tant pri­zes, among them the pre­sti­gious Jabu­ti Pri­ze. Ond­ja­ki cur­ren­tly lives in Rio de Janei­ro. For his novel OS TRANSPARENTES he was awar­ded the Sara­ma­go Pri­ze 2013 and the Prix Tran­sfu­ge 2015. He has also been voted among the top 39 Afri­can wri­ters under the age of 40 for the Afri­ca39 antho­lo­gy pro­ject.

Tra­dut­to­re / Trans­la­tor


Livia Apa

Livia Apa

Livia Apa (Napo­li, 1963), è docen­te di lin­gua e let­te­ra­tu­ra por­to­ghe­se all’Università di Napo­li L’Orientale, spe­cia­li­sta di let­te­ra­tu­re afri­ca­ne luso­fo­ne e di stu­di cul­tu­ra­li. I suoi più recen­ti temi di ricer­ca sono la let­te­ra­tu­ra dei con­flit­ti, il ritor­no del­la memo­ria colo­nia­le e la bio­gra­fia let­te­ra­ria. Ha tra­dot­to vari scrit­to­ri di lin­gua por­to­ghe­se tra cui Ruy Duar­te de Car­va­lho, José Eduar­do Agua­lu­sa, Mia Cou­to e mol­ta poe­sia. Nel­la capi­ta­le por­to­ghe­se ha diret­to per due anni la libre­ria Maboo­ki, uno spa­zio cul­tu­ra­le dedi­ca­to al con­ti­nen­te afri­ca­no.

 

Peso 0.19 kg
Dimensioni 12 x 19 x 0.9 cm
ISBN

978-88-87847-46-8

Lingua

Italiano

Lingua originale

Portoghese

Titolo originale

AvóDezanove e o Segredo do Soviético

Traduzione

Livia Apa

Foliazione

XVI-176 pp., br.

Prima edizione

25 febbraio 2015

Press

«Ond­ja­ki scri­ve un poten­te roman­zo poli­ti­co sen­za appe­san­tir­lo con la reto­ri­ca»
Inter­na­zio­na­le

«Un roman­zo appa­ren­te­men­te sem­pli­ce e mol­to diver­ten­te»
The Guar­dian

«Spa­zi di tem­po in un roman­zo di Ond­ja­ki, coe­ta­neo del­la pro­pria nazio­ne libe­ra­ta»
Gior­gio De Mar­chis, Alias-Il Mani­fe­sto

«Il pri­mo scrit­to­re di rilie­vo a emer­ge­re dal­la gene­ra­zio­ne che è cre­sciu­ta nel cor­so del­la rivo­lu­zio­ne»
Times Lite­ra­ry Sup­ple­ment

«Ond­ja­ki incan­ta il let­to­re»
New Inter­na­tio­na­li­st

«Ond­ja­ki è un arti­gia­no, ma un arti­gia­no dav­ve­ro abi­le, che ha l’innaturale capa­ci­tà di impres­sio­na­re e di cul­la­re il let­to­re»
Mail & Guar­dian

«Dav­ve­ro non sor­pren­de che que­sto roman­zo abbia vin­to pre­mi let­te­ra­ri di nar­ra­ti­va per adul­ti e per ragaz­zi»
The Com­ple­te Review

«Era bel­la Luan­da. C’erano tea­tri, c’era vita, c’era alle­gria. Che fine han­no fat­to?»
Ond­ja­ki

Par­la­no di Ond­ja­ki anche su Vani­ty Fair e su Book­sblog

- “Spa­zi di tem­po in un roman­zo di Ond­ja­ki, coe­ta­neo del­la pro­pria nazio­ne libe­ra­ta”, di Gior­gio De Mar­chis su Alias, sup­ple­men­to de Il Mani­fe­sto, 3 mag­gio 2015
— “La tene­rez­za che fa azzur­re le sto­rie”, di Simo­na Cini­glio su Cor­soI­ta­lia­News, 18 mar­zo 2015
— “Non­na­Di­cian­no­ve e il segre­to del sovie­ti­co”, di Luca Meni­chet­ti su Lan­ke­lot, 15 mar­zo 2015
— Ben­ja­min Wood­ward su Inter­na­zio­na­le, 27 feb­bra­io 2015