Selma Dabbagh…parole mediorientali1′ di lettura

Fuori da Gaza di Selma Dabbagh

Fuo­ri da Gaza, di Sel­ma Dag­ga­gh (tra­du­zio­ne di Bar­ba­ra Beni­ni, Il Siren­te), è un roman­zo velo­ce, spi­glia­to, che rie­sce a rac­con­ta­re le ener­gie distor­te e le fru­stra­zio­ni quo­ti­dia­ne del popo­lo pale­sti­ne­se attra­ver­so un intrec­cio sem­pli­ce e inci­si­vo. Men­tre l’esercito israe­lia­no sta bom­bar­da­no Gaza, Rashid, ine­be­ti­to dal­la can­na che si è appe­na fuma­to – Glo­ria, la sua pian­ta di mari­jua­na, è pro­ba­bil­men­te il suo uni­co orgo­glio – riflet­te sul­la bor­sa di stu­dio che ha vin­to per tra­sfe­rir­si a Lon­dra. Sua sorel­la gemel­la Iman spen­de la sua vita, al con­tra­rio, in un cen­tro cul­tu­ra­le, cer­can­do di allon­ta­nar­ne gli isla­mi­ci che la cor­teg­gia­no per attua­re atten­ta­ti deva­stan­ti. L’azione si spo­sta poi nel­la capi­ta­le del Regno Uni­to, dove i ragaz­zi si ritro­ve­ran­no a fare una vita da sra­di­ca­ti, uti­liz­za­ti come scim­mie ammae­stra­te dagli atti­vi­sti radi­cal chic, sbef­feg­gia­ti e umi­lia­ti dall’antiterrorismo ter­ro­riz­zan­te per tor­nar­se­ne a Gaza e ripren­de­re l’ordinaria e fol­le quo­ti­dia­ni­tà di una cit­tà impri­gio­na­ta.

Fuo­ri da Gaza è diver­ten­te e mol­to duro. Le coin­ci­den­ze, sem­pre più pres­san­ti a mano a mano che il roman­zo si evol­ve, non infa­sti­di­sco­no la let­tu­ra e tro­va­no un pro­prio signi­fi­ca­to nei capi­to­li fina­li, in un cre­scen­do di ten­sio­ne e di sno­di nar­ra­ti­vi uti­liz­za­ti in modo incon­sue­to. Quel­lo che emer­ge è il desi­de­rio, il sogno di esse­relon­ta­ni da tut­to: “Lui ne era fuo­ri. Un bal­zo, un altro e poi un altro anco­ra e, visto che non vola, ora sta sal­tan­do sopra il mare, il Mare Bian­co, Al Bahr Al Abyad, il Medi­ter­ra­neo. Così blu e vivo, con pesci e del­fi­ni che guiz­za­no, che si lan­cia­no come lui, su, in alto nel cie­lo, fuo­ri da tut­to e lon­ta­no da lì”.

Loren­zo Maz­zo­ni — Il Fat­to Quo­ti­dia­no

0
  ARTICOLI RECENTI
  • No related posts found.

Aggiungi un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.