Si chiama ”Metro”, la prima contestatissima graphic novel

| Radio3Mondo | Mercoledì 8 dicembre 2010 | a cura di Cristiana Castellotti |

Si chiama ”Metro”, la prima contestatissima graphic novel del giovane fumettista egiziano. Per le immagini contenute, considerate troppo spinte, autore e editore sono stati processati e condannati alla distruzione di tutte le copie del volume. Come funziona la censura in Egitto? Lo chiediamo a  Magdi El Shafee, autore di Metro, il Sirente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.