Abbas Khider a Radio 3 Mondo Europa

Abbas Khider, autore di “I miracoli” intervistato da Radio 3 Mondo / Europa

Abbas Khi­der auto­re di “I mira­co­li” par­la del­la sua ‘moder­na fia­ba sui rifu­gia­ti’ con Anna Maria Gior­da­no a Radio 3 Mondo/ Euro­pa. Tra­du­ce dall’arabo Fouad Rou­heia.

Abbas Khi­der è ira­che­no, par­la tede­sco, ma la sua lin­gua è uni­ver­sa­le’

Abbas Khi­der  è un bril­lan­te e pro­li­fi­co auto­re tede­sco di ori­gi­ne ira­che­na, con­si­de­ra­to un dei più pro­met­ten­ti gio­va­ni talen­ti sul­la sce­na tede­sca. Arri­va­to in Ger­ma­nia ver­so i 20 anni ha impa­ra­to il tede­sco in loco (lin­gua in cui scri­ve) con­ta oggi 6 roman­zi pub­bli­ca­ti e 11 pre­mi rice­vu­ti, l’ultimo dei qua­li nel 2017 Adel­bert Von Cha­mis­so.
“I miracoli” considerata dal­la cri­ti­ca tede­sca come “una moder­na fia­ba sui rifu­gia­ti” par­la del suo viag­gio dall’Iraq alla Ger­ma­nia pas­san­do per l’Italia in chia­ve auto­bio­gra­fi­ca. Inte­res­san­te anche la par­te del rac­con­to con­cen­tra­ta sugli anni ira­che­ni, dove emer­go­no i fat­ti salien­ti del­la recen­te sto­ria ira­che­na in chia­ve let­te­ra­ria, non da ulti­mo la sua deten­zio­ne sot­to il regi­me di Sad­dam Hus­sein. 

Ascol­ta­te il pod­ca­st dell’intervista qui:

http://www.radio3.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-f689d9b6-eae0-4157-b1c9-d3642e4b9d54.html

0

Shlonak Sumia Sukkar?

IL RAGAZZO DI ALEPPO CHE HA DIPINTO LA GUERRA di Sumia Sukkar

Sumia Sukkar su Interferenze Radio 3 Mondo

La guer­ra in Siria attra­ver­so le paro­le di Sumia Suk­kar, autri­ce di “Il ragaz­zo di Alep­po che ha dipin­to la guer­ra”, ieri su Radio 3 Mon­do. Di che colo­re sareb­be­ro oggi i due pro­ta­go­ni­sti del tuo roman­zo Adam e Yasmi­ne?


Ci alzia­mo tut­ti, io vado in came­ra mia, pren­do subi­to il mio set per dipin­ge­re e comin­cio imme­dia­ta­men­te a dise­gna­re la sce­na sot­to la piog­gia. Sem­bria­mo una fami­glia feli­ce, solo che die­tro di noi ci sono palaz­zi crol­la­ti e il cie­lo sem­bra più scu­ro che mai, per­si­no di not­te. non so come spie­ga­re quan­to è nero il cie­lo. In que­sto cie­lo blu mari­no non c’è trac­cia del­la luna, solo un fumo nero che lo rico­pre. Un gior­no, quan­do sarà fini­ta la guer­ra, avrò i miei qua­dri per mostra­re alla gen­te cosa sta­va real­men­te suc­ce­den­do. I miei qua­dri non men­to­no.” da ‘il ragaz­zo di Alep­po che ha dipin­to la guer­ra’ capi­to­lo Ver­de

0