Khaled Al Khamissi e i tassisti cairoti occupano l’Università di Roma Tre

Lunedì 1 dicembre 2008, alle ore 17.00, l’autore del caso editoriale egiziano “Taxi” sarà a Roma presso la Sala del Consiglio, Dipartimento di Studi Storici Geografici Antropologici dell’Università di Roma Tre per presentare il suo libro.

Un libro dedicato «Alla vita che abita nelle parole della povera gente.»

Roma è la quarta tappa del tour italiano di Khaled Al Khamissi che si concluderà il 7 dicembre con la Fiera del libro “Più libri più liberi” di Roma. Alla Sala del Consiglio, Dipartimento di Studi Storici Geografici Antropologici dell’Università di Roma Tre (Via Ostiense, 234/236 – 00146 Roma) oltre all’autore saranno presenti il traduttore, l’editore, Anna Bozzo (docente di Storia e Istituzioni dell’Islàm all’Università Roma Tre), Francesca Maria Corrao (docente di “Lingua e Letteratura Araba all’Università di Napoli «L’Orientale»), Stefano Andretta (Direttore del Dipartimento di Studi Storici Geografici Antropologici), Paolo Benvenuti (Direttore del Dipartimento di Diritto Europeo), Giuliano Lancioni (Università Roma Tre), Vincenzo Zeno-Zencovich (Università Roma Tre, Direttore del CLA), Alessandra Gianelli (Università di Teramo) e Deborah Scolart (Università di Roma “Tor Vergata”).

DOVE:
Sala del Consiglio, Dipartimento di Studi Storici Geografici Antropologici
Via Ostiense, 234/236
00146 Roma

(Metro B, fermata Marconi)

PROGRAMMA:
inizio ore 17,00 – ingresso gratuito
Saranno presenti Khaled Al Khamissi (autore)
Intervengono Anna Bozzo, Francesca Maria Corrao, Stefano Andretta, Paolo Benvenuti,
Giuliano Lancioni, Vincenzo Zeno-Zencovich, Alessandra Gianelli e Deborah Scolart

IL LIBRO. “Taxi” è un viaggio nella sociologia urbana della capitale egiziana attraverso le voci dei tassisti. Una raccolta di storie brevi che raccontano sogni, avventure filosofiche, amori, bugie, ricordi e politica. I tassisti egiziani, a cui da voce il promettente Khaled Al Khamissi, sono degli amabili cantastorie che con disinvoltura conducono il lettore in un dedalo di realtà e poesia che è l’Egitto dei nostri giorni. «Taxi è un articolata e divertente critica alla società e alla politica egiziana» dice Mark Linz, direttore dell’Università Americana al Cairo, «è unico nel suo genere perché usa una buona dose di humor per trattare argomenti a cui solitamente gli egiziani riservano un’estrema serietà.»
Primo libro di Khaled Al Khamissi “Taxi” in Egitto è diventato un best-seller, ristampato 9 volte nell’arco di un anno, oltre 65.000 copie vendute in Egitto, paese in cui 3.000 copie sono considerate un successo. 58 storie brevi che l’autore ha collezionato conversando con i tassisti della megalopoli egiziana tra il 2005 e il 2006. Il diluvio di parole che emettono gli autisti è spontaneo e disordinato e sommerge il lettore regalandogli varie prospettive da cui guardare l’Egitto. L’essere umano è alla base di questo libro, ‘l’uomo della strada’ con parole semplici e chiare esprime i suoi timori, dubbi, pareri e critiche sul piano politico, economico e sociale, dell’Egitto, ma anche del mondo arabo.

DIPARTIMENTO DI STUDI STORICI GEOGRAFICI ANTROPOLOGICI. Il Dipartimento è nato, a seguito della creazione della Terza Università di Roma, con D. R. del 29 marzo 1993, per iniziativa di un gruppo di docenti provenienti dal Dipartimento di “Studi storici dal Medioevo all’età contemporanea” dell’Università “La Sapienza”. Questa denominazione è stata inizialmente mantenuta, in quanto l’arco cronologico e il carattere diacronico sono rimasti come una precisa scelta metodologica del nuovo Dipartimento nell’organizzare la ricerca scientifica sui fenomeni di lunga durata e sui mutamenti sotterranei del corpo sociale che preludono alle grandi trasformazioni rivoluzionarie dell’età moderna e contemporanea.

Per saperne di più sulla traduzione italiana “Taxi. Le strade del Cairo si raccontano” di Khaled Al Khamissi e conoscere le date delle presentazioni: www.sirente.it

Press:
Chiarastella Campanelli
chiaraetoile@hotmail.com 
mob. +39 339 3806185

1 commento

  1. Pingback: Khaled Al Khamissi in Italia dal 26 novembre al 7 dicembre « Altriarabi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.