Novità in libreria: “Una scelta dell’altro mondo”

Una scelta dell’altro mondo

Tecnici Volontari Italiani. Storia di volontariato internazionale

Partire per luoghi lontani e ignoti dopo una lunga preparazione. Lasciare per alcuni anni famiglie e lavori. Mettere a disposizione le proprie competenze tecniche a favore di uomini di altre terre; ma anche scambiare conoscenze e culture, a volte vivendo tra i nativi. È ciò che hanno fatto a partire dagli anni ‘60 i Tecnici Volontari Cristiani (TVC), giovani che animati da ideali religiosi e umanitari si sono dedicati con gratuità ai progetti di sviluppo dei popoli d’Africa e del Sud America, dall’agricoltura all’insegnamento, dall’artigianato all’animazione sanitaria. Una scelta dell’altro mondo, fuori dalle convenzioni sociali del tempo, ma che ha aperto in Italia la strada al volontariato internazionale del quale la storia dei TVC racconta la crescita, i mutamenti e le crisi fino alla chiusura dell’Associazione avvenuta nel 1986.

Siamo partiti con gioia, disponibilità e speranza oltre che una giusta dose di incoscienza

Leggi tutto

Dai mamma… Racconta!

Ci sono storie e storie, tante quante ogni
essere umano, centuplicando, può generare. Narrare apre un varco nell’anima! 

A passi delicati nel mondo fatato dell’infanzia… Tenui acquerelli illustrano quattro racconti risananti, per aiutare il bambino a superare piccoli e grandi nodi interiori. Ecco che, allora, il “limite” e la “difficoltà” narrati donano la forza e il coraggio per trasformare sé stessi, e innescano un viaggio creativo per andare oltre l’orizzonte. Il limite è l’opportunità di risanamento! Narrare apre un varco nell’anima e schiude, ai nostri occhi, il variegato mondo dell’immaginazione. “Dai mamma… Racconta!” è un progetto della Libera Scuola Janua con il contributo della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, nell’ambito del programma in favore di bambini con bisogni educativi speciali.

 10,00Aggiungi al carrello

La vacca è morta : Alessandro Bosi

La vacca è morta

La narrazione, con ritmo incalzante, trasforma una storia di cronaca italiana (il sequestro De André-Ghezzi) in una riflessione articolata sul male che si insinua, subdolo e strisciante, tra le pagine della vita di una apparentemente normale famiglia di provincia: come un serpente che prima o poi ti morderà, un lupo famelico dagli occhi di fuoco, o una martora, scaltra e sfuggente. Sullo sfondo è una Italia pre-digitale, quella degli anni di piombo e dei sequestri, di una criminalità sempre meglio organizzata, ma allo stesso tempo di un Paese effervescente e vitale, dove le idee e il denaro girano sempre più velocemente, in un vortice che porta benessere e disgrazia a momenti alterni; la Sardegna delle Barbagie e la Toscana rurale e immaginaria di un piccolo paese dalle atmosfere medioevali e quella marittima della costa elbana.

Gasparo. Il romanzo di una vita barocca

GASPARO. Il romanzo di una vita barocca

Padova, 1721. Prossimo al termine della vita il cavalier Gasparo impiega il suo tempo più prezioso per raccontarcela: la nascita in una famiglia di mercanti, l’età radiosa della fanciullezza, la gioventù fatta di ambizione, amicizie e disincanto, l’incontro con la guerra e la morte. Non ha altro modo di spiegarci come sia riuscito dopo tante inaspettate peripezie a raggiungere una pace meravigliosa e duratura. La sua voce indimenticabile svolge per noi una successione incessante di eventi e personaggi che dalle rive del Brenta ci conducono alla Padova del Seicento dalla corte ducale di Mantova ai bastioni di Negroponte, dai mari di Nauplia e Malvasia a Venezia e ai suoi palazzi. È l’affresco di una grandiosa epoca di musica e di orgoglio, di danza e di battaglie, quando caffè tabacco libertinaggio melodramma turchi e pianoforte hanno fatto dell’Europa ciò che essa è ancora.

CAZZAROLA! Anarchi, Rom, Amore, Italia

CAZZAROLA! Anarchia, Rom, Amore, Italia

Decenni di turbolenze politiche, sociali ed economiche sullo sfondo dell’amore tra Antonio Discordia, giovane studente universitario, e Cinka, ragazza rom con la passione per il violino. Ciascuno, scoprendo l’altro, ripenserà la propria vita trovandosi a combattere i tabù sociali e culturali. Nel dialogo tra due mondi distanti ma simili si sviluppano le vicende che ci riportano al movimento anarchico e antifascista dalla fine dell’Ottocento fino ai giorni nostri. Attraverso quattro generazioni della famiglia Discordia, CAZZAROLA! mette in scena una saga di resistenza anarchica e antifascista: contro le persecuzioni del popolo rom, contro la guerra ai rifugiati, contro la xenofobia montante dell’Italia di ieri e dell’Europa di oggi.

Fùcino. Acqua, terra, infanzia : Roberto Carvelli

Fùcino. Acqua, terra, infanzia

C’era un tempo in Abruzzo un grande lago – ma non molto profondo – che si chiamava Fùcino…

Questo libro non è un saggio storiografico o la guida turistica della zona. È un romanzo, e la piana del Fùcino è l’avvincente luogo in cui si dipanano i conflitti esistenziali, familiari e interiori dell’autore. Conflitti che sono poi quelli di tutti: tra padre e figlio, tra l’adulto e il bambino, nel sogno spesso devastante di un impossibile ritorno al Paradiso oramai smarrito. Sono ferite e traumi che si nascondono in ciascuno di noi, rimossi o relegati in una piega dell’anima; ma seguendo Carvelli nel suo viaggio lungo il Fùcino dell’infanzia riemergono e nel rimpianto del suo Eden perduto riscopriamo anche il nostro.

Dal nostro catalogo…