Fuori

«Fuori» è la prima collana del Sirente, inaugurata nel dicembre del 2007. È una collana aperta che presenta autori stranieri di riconosciuto valore ma scarsamente o per nulla noti in Italia e fa conoscere al pubblico esordienti che scrivono in lingua italiana. La collana ha una forte identità grafica ispirata alla teoria borgesiana del libro circolare, con la prima pagina o l’incipit del testo in prima di copertina e l’immagine – foto, disegno o elaborazione grafica – in quarta. A ispirare questa scelta è l’esigenza di dare maggiore rilievo alla parte più importante di un libro: il testo. La collana conta nove titoli e otto autori, tra cui quattro canadesi, un francese e tre italiani. Ad aprire le danze è il primo romanzo scritto dall’artista e performer canadese Norman Nawrocki; l’ultimo testo pubblicato è il romanzo d’esordio dello scrittore bassanese Beppi Chiuppani. Tra i progetti in cantiere, il ritorno di Norman Nawrocki con un avvincente romanzo storico, un racconto epico su centorenta anni di storia italiana.

In catalogo:
01. Norman Nawrocki, “Il Diavolo e l’Anarchico fanno cabaret”, 2007
02. Pierre Clémenti, “Pensieri dal carcere”, 2007
03. François Barcelo, “Agénor, Agénor, Agénor e Agénor”, 2008
04. Gaëtan Brulotte, “Doppia esposizione”, 2009
05. Eneida Topi, “L’amore di narciso e altri racconti”, 2010
06. Hubert Aquin, “L’invenzione della morte”, 2011
07. Hubert Aquin, “Prossimo episodio”, 2012
08. Prikedelik, “Racconti cubisti”, 2012
09. Beppi Chiuppani, “Medio Occidente”, 2014
10. Stanisław Lem, “Golem XIV”, 2017
11. Norman Nawrocki, “Cazzarola! Anarchia, Rom, Amore, Italia”, 2018
12. Beppi Chiuppani, “Gasparo. Il romanzo di una vita barocca”, 2019
13. Alessandro Bosi, “La vacca è morta”, 2019