Altriarabi migrante

.

In continuità con la storica collana Altriarabi, Migrante raccoglie le opere di giovani e talentuosi autori europei di seconda generazione. Per questo progetto sono stati selezionati autori provenienti dai paesi europei con il più alto tasso di immigrazione dalla regione araba. Da queste opere escono temi forti sulla ricerca di identità e senso di appartenenza, su ibridazione culturale tra il paese europeo dove vivono e il patrimonio di conoscenze ereditato da uno o entrambi i genitori e sul conflitto interno che ne deriva, concomitante all’inevitabile arricchimento di chi abita due o più culture. Obiettivo della collana è quello di delineare la nuova geografia letteraria europea, contrastando xenofobia e islamofobia. La collana ha ricevuto il sostegno dell’Unione Europea, tramite il progetto Creative Europe.

Jérôme Ruiller, “Se ti chiami Mohamed”, 2015
Rodaan Al Galidi, “L’autistico e il piccione viaggiatore”, 2016
Abbas Khider, “I miracoli”, 2016
Sumia Sukkar, “Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra”, 2016
Saphia Azzeddine, “La Mecca-Phuket”, 2017
Faïza Guène, “Un uomo, non piange mai”, 2017
Kaouther Adimi, “Le ballerine di Papicha”, 2017
Selma Dabbagh, “Fuori da Gaza”, 2017

Visualizzazione di tutti i 8 risultati